Menu Chiudi

Vendere su Amazon: acquisti intracomunitari in forfettario

Vendere su Amazon in forfettario

Un aspetto molto importante quando si vuole vendere su Amazon in regime forfettario è quello di prestare attenzione alla normativa IVA. Infatti il regime forfettario in base alla normativa nazionale non applica l’IVA, pertanto può essere difficoltoso coordinare la normativa forfettaria con quella delle cessioni intracomunitarie.

In questo articolo, dedicato alla rubrica Vendere su Amazon,  affrontiamo il tema delle cessioni intracomunitarie che interessa chi vuole vendere su Amazon anche in regime forfettario. Infatti, molti operatori su Amazon, vendono prodotti di terzi, spesso acquistati da imprese comunitarie, dovendo quindi fronteggiare la normativa IVA, anche se si opera in regime forfettario.

Normativa ordinaria IVA sugli acquisti intracomunitari

La normativa IVA relativa alle imprese comunitarie è disciplinata dagli articoli 7 e seguenti, fino all’articolo 7 septies del DPR 633/1972. In genere, quando si procede con l’acquisto di beni comunitari, si applica il reverse charge, ovvero l’inversione contabile. Infatti riceveremo dal nostro fornitore estero una fattura senza addebito dell’IVA. La fattura così ricevuta deve essere integrata con una fattura, detta integrativa, e bisogna procedere alla liquidazione dell’IVA. A questa regola generale tuttavia vi sono delle eccezioni, ad esempio nelle operazioni di triangolazione.

IVA acquisti comunitari in forfettario per vendere su Amazon

Per chi opera in regime forfettario, come si sà, non si addebita l’IVA in fattura, e non si esercita il diritto di detrazione. Ma cosa accade quando vengono effettuati acquisti intracomunitari?

A chiarire la corretta applicazione IVA per gli acquisti intracomunitari in regime forfettario è la circolare 10 e del 2016. 

Chi effettua acquisti in regime forfettario non deve applicare il reverse charge, qualora:

  • Abbia effettuato acquisti intracomuntari inferiori a 10.000€ nell’anno precedente;
  • Abbia pagato l’imposta al fornitore estero (quindi il fornitore abbia addebitato l’IVA in fattura);
  • Gli acquisti non devono riguardare veicoli nuovi, o beni soggetti ad accisa.

ATTENZIONE!!! Affinchè non si applichi il reverse charge, occorre che il fornitore addebiti l’IVA (del proprio Stato di appartenenza) in fattura. Pertanto occorrerà comunicare al fornitore l’applicazione dell’IVA in fattura.

Quando i forfettari assolvono l’IVA attraverso il sistema dell’inversione contabile per gli acquisti comunitari?

La possibilità di non applicare il reverse charge è una semplificazione opzionale. Infatti chi opera in regime forfettario potrà decidere di liquidare l’IVA italiana attraverso il sistema dell’inversione contabile (reverse charge), e poi pagarla allo Stato Italiano.

Analogo discorso va fatto nei casi in cui ci si dimentichi di comunicare la fornitore non applicazione dell’IVA. In questo caso quindi bisognerà procedere con l’applicazione dell’inversione contabile ed effettuare il versamento dell’IVA all’erario italiano.

Qualora si superino i 10.000€ di acquisti intracomunitari. L’obbligo scatta da subito, appena si supera la soglia. Inoltre nell’anno successivo, anche qualora si preveda di non superare i 10.000€ di acquisti intracomunitari, dovrà comunque applicarsi il reverse charge. Si potrà tornare a non applicare il reverse charge qualora durante l’anno non si sia effettivamente superata la soglia dei 10.000€.

Facciamo un esempio per chiarire:

  • Anno 2020, acquisti comunitari per 12.000€: il reverse charge si applica per  2.000€. Gli acquisti al di sotto della soglia di 10.000€ sconteranno l’IVA applicata dal fornitore estero;
  • Anno 2021, acquisti comunitari per 8.000: si applicherà il reverse charge per tutti gli acquisti, anche se sotto soglia ( se si acquista dagli stessi fornitori sarà importante ricordare loro di non applicare l’IVA!);
  • Anno 2022: si potrà tornare a non applicare il reverse charge per gli acquisti intracomunitari fino alla soglia di 10.000€. Se si supera la soglia, il reverse charge sarà applicato solo per la parte eccedente.

 

Related Posts