Menu Chiudi

Invitalia incentivi per dispositivi di sicurezza

Invitalia incentivi per dispositivi di sicurezza

Sono messi a disposizioni fondi per 50 milioni di euro per incentivare programmi di investimento per la produzione di dispositivi di sicurezza. Gli incentivi per dispositivi di sicurezza saranno gestiti da Invitalia. Per accedere ai fondi è prevista la presentazione di una domanda a sportello, presentabile sul sito di invitalia.

Invitalia incentivi per dispositivi di sicurezza: chi può accedere?

Gli incentivi per dispositivi di sicurezza, possono essere concessi a societa’ di persone o di capitali ivi comprese le societa’ cooperative di cui agli articoli 2511 e seguenti del codice civile, e le societa’ consortili di cui all’art. 2615-ter del codice civile di qualsiasi dimensione localizzate sull’intero territorio nazionale. 

Alla data di presentazione della domanda di accesso agli incentivi per dispositivi di sicurezza, le imprese indicate devono:

a) essere regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese. Le imprese non residenti nel territorio italiano devono avere una personalita’ giuridica riconosciuta nello stato di residenza come risultante dall’omologo registro delle imprese. Tali soggetti dovranno dimostrare di possedere almeno una sede sul territorio italiano;

b) trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali ad eccezione di quelle in continuita’ aziendali;

c) trovarsi in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente;

d) essere in regime di contabilita’ ordinaria;

e) non rientrare tra le societa’ che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;

f) non trovarsi in condizioni tali da risultare impresa in difficolta’ cosi’ come individuata dal regolamento GBER alla data del 31 dicembre 2019.

Requisiti dei programmi di investimento per accedere agli incentivi per dispositivi di sicurezza

Sono ammissibili alle agevolazioni programmi di investimento volti all’incremento della disponibilita’ nel territorio nazionale di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale attraverso:

a) l’ampliamento della capacita’ di una unita’ produttiva esistente gia’ adibita alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale;

b) la riconversione di una unita’ produttiva esistente finalizzata alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale.

I programmi di investimento devono:

a) essere avviati successivamente alla data di pubblicazione del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 «Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19»;

b) essere completati entro il termine indicato nella domanda di agevolazione e, in ogni caso, entro il termine massimo di centottanta giorni dalla data di notifica del provvedimento di ammissione alle agevolazioni.

Per data di completamento si intende la data dell’ultimo titolo di spesa dichiarato ammissibile;

c) prevedere spese ammissibili, al netto dell’IVA, non inferiori a euro 200.000,00 (duecentomila/00) e non superiori a euro 2.000.000,00 (duemilioni/00).

Modalità di accesso per gli incentivi di Invitalia.

Le agevolazioni sono concesse mediante una procedura valutativa «a sportello». La valutazione delle domande e’ effettuata in base all’ordine cronologico di presentazione delle stesse.  Le domande di agevolazione di cui al comma 1 possono essere presentate a partire dalle ore 12,00 del 26 marzo 2020. L’agenzia provvedera’ a pubblicizzare i termini di apertura sul proprio sito istituzionale all’indirizzo www.invitalia.it

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *