Menu Chiudi

Contante: nuovi limiti a partire dal 2020

Modifiche all’utilizzo del contante

Come molti sanno, a partire dal prossimo anno vi saranno delle modifiche circa i pagamenti che possono essere fatti in contanti. La misura si pone come obiettivo quello di contrastare il fenomeno del riciclaggio. E’ utile ricordare che l’attuale soglia per pagamenti in contante è di 3.000€. Questa soglia fu elevata dal governo Renzi partire dal 2016, elevando la precedente soglia, introdotta dal governo Monti, che fissava quale soglia per pagamenti non tracciati 999,99€

Il decreto Legge 124/2019 all’articolo 18 stabilisce le nuove soglie per l’utilizzo del contate. Le soglie per pagamento in contante sono differenziate per anno. Infatti l’abbassamento della soglia non scatterà dal primo gennaio del 2020, ma bensì da metà anno, ovvero dal primo luglio. Ma vediamo in dettaglio quali sono le novità introdotte dal Decreto Fiscale 124/2019.

Limite utilizzo contante per il 2020 e 2021, e limite a partire dal 2022

A partire dal primo luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021 il limite per effettuare pagamenti utilizzando denaro contante è di 2000€.

A partire dal primo gennaio 2022 la soglia scenderà ulteriormente, infatti non sarà possibile utilizzare contanti per pagamenti superiori a 1000€

Sanzioni in caso di superamento del limite

Sempre l’articolo 18 del DL 124/2019 introduce le sanzioni Per le violazioni commesse e contestate dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 il minimo edittale, applicabile, è fissato a 2.000 euro. Per le violazioni commesse e contestate a decorrere dal 1° gennaio 2022, il minimo edittale, applicabile ai sensi del comma 1, è fissato a 1.000 euro.  In buona sostanza con l’abbassamento della soglia massima di utilizzo del contante da 2000€ a 1000€ si ha anche un abbassamento della pena minima edittale.